ŠKODA ENYAQ iV su strada al Tour de France

ŠKODA ENYAQ iV su strada al Tour de France

7. 9. 2020

A poche ore dallo svelamento ufficiale, ŠKODA ENYAQ iV debutta su strada come “Red Car” accompagnando il Direttore di gara del Tour de France Christian Prudhomme lungo i 183 km della tappa da GAP a Privas.

› ENYAQ iV “Red Car” del Direttore di gara Christian Prudhomme
› Sostenibilità e mobilità elettrica al centro della presenza ŠKODA al Tour 2020

A poche ore dallo svelamento ufficiale, ŠKODA ENYAQ iV debutta su strada come “Red Car” accompagnando il Direttore di gara del Tour de France Christian Prudhomme lungo i 183 km della tappa da GAP a Privas. Il primo SUV elettrico di ŠKODA sarà nuovamente impiegato in altre due tappe nelle settimane successive ed è dotato di speciali equipaggiamenti per consentire il coordinamento della competizione.

Il primo modello di serie ŠKODA sviluppato sulla piattaforma MEB è stato adeguatamente equipaggiato per affrontare nel modo migliore l’impegno come “Red Car” al servizio del Direttore del Tour de France. 

ENYAQ iV, ovviamente in livrea rossa, è dotato di tetto panoramico in cristallo, sei antenne, sirene speciali e un sistema di comunicazione e comando di ultima generazione nella parte posteriore. L’equipaggiamento permette di trasmettere e ricevere informazioni in tempo reale durante la marcia e di dirigere gli spostamenti del gruppo. Il Direttore di gara Christian Prudhomme potrà inoltre coordinarsi in ogni momento che gli altri commissari presenti lungo il percorso. ENYAQ iV presenta inoltre modifiche al telaio oltre a una livrea speciale che riporta i loghi degli sponsor della manifestazione. Maggiori dettagli sono disponibili visitando il sito WeLoveCycling.com.

Il nuovo ŠKODA ENYAQ iV oltre alla tappa di 183 km da Gap a Privas, sarà impegnato anche nella prova a cronometro da Lure a La Planche del Belles e nella tappa conclusiva di 122 km da Mantesla-Jolie a Parigi, fino al passaggio finale sugli Champs Èlysées.

ENYAQ iV è solo uno dei 250 veicoli ŠKODA impegnati nell’edizione 2020 del Tour de France, di cui 30 appartenenti alla famiglia “iV”, sigla che identifica i modelli elettrici ed elettrificati. La Casa boema in questo modo porta alla classica di ciclismo un chiaro esempio del proprio impegno nello sviluppo dell’elettrificazione come soluzione di mobilità rispettosa dell’ambiente e sostenibile.