Domanda internazionale in crescita per KAROQ. ŠKODA aumenta i siti produttivi!

Domanda internazionale in crescita per KAROQ. ŠKODA aumenta i siti produttivi!

19. 12. 2019

Scopri come la crescente domanda internazionale di KAROQ, ha portato ŠKODA ad aumentare i siti produttivi.

  • Il SUV ŠKODA già consegnato quest’anno in quasi 138.000 esemplari
  • Il sito russo di Nizhny Novgorod si aggiunge a quelli già attivi di Kvasiny e Mladá Boleslav in Repubblica Ceca e di Ningbo in Cina
  • In Italia crescono le preferenze per KAROQ con motorizzazioni benzina e con cambio automatico DSG

ŠKODA Auto ha deciso di rispondere alla consistente domanda di SUV KAROQ da parte dei mercati internazionali, iniziandone la produzione anche nel sito russo di Nizhny Novgorod. Il nuovo impianto si aggiunge a quelli di Kvasiny e Mladá Boleslav in Repubblica Ceca e di Ningbo in Cina. A partire dall’autunno 2020 ŠKODA KAROQ sarà prodotto anche a Bratislava, dove oggi viene costruita la nuova citycar elettrica CITIGOᵉ iV.

Michael Oeljeklaus, membro del Board ŠKODA per Produzione e Logistica, commenta: “Dal lancio a fine 2017, la domanda di KAROQ ha costantemente superato la nostra capacità produttiva. Grazie alla collaborazione interna al Gruppo VW e con il partner GAZ in Russia, possiamo ora aumentare le quote di produzione e meglio rispondere alle richieste dei mercati”. Dopo OCTAVIA e KODIAQ, KAROQ è il terzo modello ŠKODA a essere prodotto in Russia per meglio soddisfare le richieste dei mercati locali. A partire dall’autunno 2020, inoltre, il SUV compatto sarà assemblato anche a Bratislava nell’impianto da cui escono oggi gli esemplari della nuova citycar elettrica CITIGOᵉ iV. A settembre 2019, a circa due anni dal lancio, KAROQ ha superato il traguardo delle 250.000 unità prodotte, di cui 115.700 nel 2018. Nei primi 11 mesi del 2019, la produzione complessiva ha già quasi raggiunto le 138.000 unità.

ŠKODA KAROQ è stato lanciato in Italia nel gennaio 2018. Alle tradizionali versioni Ambition, Executive e Style, nel corso del 2019 si sono aggiunte le nuove varianti SPORTLINE, dall’estetica dinamica e SCOUT, pensata per i Clienti che vogliono esplorarne le potenzialità off-road, grazie a paraurti non verniciati e specifiche protezioni per il sottoscocca. Il crescente apprezzamento da parte dei Clienti italiani è riflesso di una completa combinazione di motori e versioni pensata per rispondere al meglio alle diverse esigenze, che ai conosciuti Turbodiesel 1.6 TDI 115 CV e 2.0 TDI 150 CV e 190 CV affianca le efficienti motorizzazioni benzina 1.0 TSI 115 CV e 1.5 TSI 150 CV. KAROQ è disponibile sia a trazione anteriore sia con trazione integrale 4x4 a controllo elettronico, con cambio manuale o automatico DSG.

Proprio le nuove motorizzazioni benzina oggi rappresentano il 33% delle vendite complessive in Italia, un dato quasi doppio rispetto alla media del segmento di riferimento. Grande apprezzamento è riservato anche al cambio automatico DSG, proposto sia per il 1.5 TSI sia per i motori TDI, che oggi è scelto da più della metà dei Clienti italiani, con un dato complessivo vicino al 58%, a testimonianza di un’ottima propensione per questa soluzione che abbina efficienza e grande comfort di guida. Come tutta la gamma SUV della Casa boema, che da poche settimane si è completata con l’arrivo sul mercato del nuovo KAMIQ, il primo City SUV ŠKODA, KAROQ offre abitabilità eccezionale in relazione alle dimensioni esterne, amplificata dall’esclusiva soluzione dei sedili posteriori singoli con sistema VarioFlex, che offrono fino a 45 diverse combinazioni di spazio. Oggi Varioflex è presente su quasi la metà dei KAROQ circolanti in Italia.