ŠKODA per la diffusione dei gruppi ottici LED

ŠKODA per la diffusione dei gruppi ottici LED

6. 12. 2019

Entra e scopri come la casa boema si impegni nel campo della sicurezza tramite la diffusione dei gruppi ottici a LED.

  • La tecnologia LED rende più sicura e confortevole la guida durante i mesi invernali
  • Tecnologia Matrix LED per l’ammiraglia SUPERB e per nuova OCTAVIA
  • LED e Full LED di serie sui nuovi modelli di segmento B e C, KAMIQ e SCALA

Con poche ore di luce e spesso pessime condizioni metereologiche, i mesi invernali mettono chi guida di fronte a notevoli difficoltà. Grazie alla diffusione della tecnologia LED di serie sui propri modelli, ŠKODA intende contribuire in modo significativo alla sicurezza di marcia anche in queste sfidanti situazioni.

Il percorso di democratizzazione della sicurezza attiva iniziato da ŠKODA in Italia non passa solo attraverso l’inserimento tra le dotazioni di serie dei più recenti sistemi di assistenza attiva alla guida. Anche il miglioramento dell’illuminazione della strada rientra a pieno titolo tra le aree di intervento che influenzano in modo diretto la sicurezza di chi guida una ŠKODA e degli altri utenti della strada. Da questo punto di vista, ŠKODA sta operando per diffondere in maniera massiccia l’illuminazione LED, full LED e Matrix LED come dotazione di serie della propria gamma.

La tecnologia Matrix LED è oggi la più avanzata forma di illuminazione proposta da ŠKODA ed è presente di serie sulle versioni Scout, Sportline e Laurin&Klement della nuova ammiraglia ŠKODA SUPERB e sarà presto disponibile anche per la quarta generazione di OCTAVIA, sul mercato italiano nel secondo trimestre 2020. La potente luce bianca generata da questi gruppi ottici rende l’illuminazione della strada più omogenea e profonda e sfrutta il vantaggio di avere più fonti luminose controllate singolarmente (sulla nuova OCTAVIA sono per esempio presenti 12 led per modulo). L’integrazione del gruppo ottico con la telecamera frontale che analizza la strada e con il software di gestione dell’illuminazione, permette ai fari Matrix LED di illuminare la carreggiata lasciando in ombra i veicoli che si incrociano o che precedono, così come gli oggetti riflettenti e le persone. Diventa quindi possibile viaggiare con gli abbaglianti accesi senza infastidire gli altri utenti della strada. Interfacciandosi con i dati GPS e con la cartografia di bordo, inoltre, l’auto è in grado di riconoscere anche le diverse situazioni di guida, quali per esempio città, campagna o autostrada e adattare automaticamente il fascio luminoso, accendendo per esempio le luci di svolta prima di una curva.

Tuttavia, la diffusione della tecnologia LED non riguarda solo i modelli di segmento superiore, ma coinvolge anche quelli più recenti, appartenenti a segmenti di più ampia diffusione. ŠKODA KAMIQ e SCALA, per esempio, già dalla versione di accesso Ambition montano di serie gruppi ottici in cui i LED gestiscono tutte le principali funzioni di illuminazione – luce diurna, anabbaglianti e abbaglianti - mentre i gruppi ottici full LED sono di serie su entrambi i modelli dalla versione Style. Per i SUV KAROQ e KODIAQ, invece, l’illuminazione full LED fa parte della dotazione di serie a partire dal secondo livello Executive. Per la compatta FABIA, i fari full LED sono presenti di serie sulla versione Twin Color Monte Carlo e sono disponibili in opzione sul resto della gamma.

Maggiore luminosità, funzionalità ed efficienza grazie alla tecnologia LED
Oltre a favorire il lavoro dei designer e la creazione di gruppi ottici più sottili, la moderna tecnologia di illuminazione LED offre maggiore luminosità ed efficienza rispetto a una lampada alogena. Per esempio, gli anabbaglianti full-LED di FABIA forniscono il 66% di luce in più rispetto al precedente faro tradizionale, cui si aggiunge il vantaggio di una durata maggiore e di un minor consumo di energia. I vantaggi generalizzati della tecnologia LED si ritrovano anche in caso di maltempo, quando le luci di svolta “cornering lights” possono illuminare più intensamente l'area direttamente di fronte all'auto. A ciò si aggiungono le funzionalità AFS che permettono il controllo automatico delle luci abbaglianti.

Luci posteriori a LED e indicatori di direzioni dinamici
ŠKODA impiega la tecnologia LED non solo per i gruppi ottici anteriori, ma anche per le luci posteriori. In particolar modo, l’attivazione istantanea e la maggior luminosità delle luci di stop aumentano significativamente la sicurezza, dal momento che i conducenti dei veicoli che seguono possono rilevare più chiaramente e più velocemente la frenata. In aggiunta, gli indicatori di direzioni dinamici, presenti oggi su SCALA, KAMIQ e SUPERB e presto anche su nuova OCTAVIA, illuminandosi dall’interno verso l’esterno, migliorano l’immediata percezione della svolta da parte degli altri conducenti con benefici effetti sulla sicurezza.