Anniversario per l’ammiraglia Škoda, 85 anni di Superb!

Anniversario per l’ammiraglia Škoda, 85 anni di Superb!

22. 10. 2019

Il primo modello SUPERB presentato il 22 ottobre 1934, la prima versione moderna di ŠKODA SUPERB è stata lanciata nel 2001. Da luglio SUPERB è disponibile nella nuova variante SCOUT mentre la variante plug-in hybrid SUPERB iV sarà su strada all’inizio del prossimo anno.

  • Il primo modello SUPERB presentato il 22 ottobre 1934
  • La prima versione moderna di ŠKODA SUPERB è stata lanciata nel 2001
  • Da luglio SUPERB è disponibile nella nuova variante SCOUT mentre la variante plug-in hybrid SUPERB iV sarà su strada all’inizio del prossimo anno

Esattamente 85 anni fa, il 22 ottobre 1934, ŠKODA utilizzò per la prima volta il nome SUPERB. Il Marchio scelse questo nome per sottolineare la qualità e il comfort della berlina di lusso, che fino ad allora era stata conosciuta con la sigla Š 640. La prima generazione di SUPERB rimase in produzione fino al 1949. Nel 2001, la Casa automobilistica boema introdusse la prima generazione moderna di ŠKODA SUPERB. Oggi ŠKODA ha appena rinnovato la terza generazione di SUPERB, disponibile nelle varianti berlina e Wagon e con la novità delle versioni SCOUT 4x4 e iV con trazione plug-in hybrid.

La storia delle berline di lusso ŠKODA ha più di 110 anni. Nel 1907, la FF vantava il primo motore otto cilindri in linea costruito in Europa centrale. Fu seguita da altri modelli con motori a 6 cilindri e dalla prestigiosa ŠKODA 860, dotata di un motore a otto cilindri che fu prodotta dal 1929 al 1933. Fu seguita dalla ŠKODA 640 che vantava un telaio particolarmente innovativo e sospensioni indipendenti. Fu questo il primo modello a fregiarsi del nome SUPERB, che ancora oggi caratterizza l’ammiraglia ŠKODA.

ŠKODA ha introdotto la prima SUPERB il 22 ottobre 1934 per enfatizzare il carattere eccezionale del modello Š 640.Il primo modello di questa berlina era lungo 5,5 m, largo 1,70 m e alto 1,66 m. La produzione in serie di ŠKODA SUPERB iniziò a marzo 1935. Il modello era dotato di un motore a sei cilindri da 2,5 litri e 40,5 kW (55 CV). L'elevata richiesta allargò velocemente i tempi di consegna: i clienti aspettavano quattro settimane per la berlina e il doppio per SUPERB convertibile. Tra le dotazioni a richiesta erano disponibili anche una radio a sei transistor e ripiani in palissandro posti dietro i sedili anteriori.

Poco prima che la produzione fosse sospesa nel 1940 a causa della guerra, fu prodotta una serie limitata di SUPERB 4000 con motori V8. Nel 1946, ŠKODA riprese la produzione della versione con motori a sei cilindri, prima di terminarla nuovamente nel 1949 per ragioni politiche, dopo che erano state costruite oltre 1.000 unità per uso civile. Furono inoltre prodotti 160.000 veicoli militari con il nome Š 952 e Š 956.

Nel 2001, ŠKODA SUPERB tornò sul mercato, ampliando così la gamma della Casa boema. Da sempre, SUPERB è il punto di riferimento nel suo segmento in fatto di spazio per le gambe dei passeggeri posteriori e con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Dopo averne costruite 136.068 unità, nel 2008 cominciò la produzione della seconda generazione. La carrozzeria combinava le forme di una classica berlina a tre volumi con la praticità di una due volumi con un ampio bagagliaio che aumentava ancora la fruibilità di SUPERB. Un anno più tardi, ŠKODA presentò SUPERB WAGON, con un impressionante volume del baule: da 633 litri fino a 1.865 litri. La seconda generazione di SUPERB portava su strada, tra le altre innovazioni, il sistema KESSY di accesso e avvio dell’auto senza chiave. Tra il 2008 e il 2015 sono state prodotte nello stabilimento di Kvasiny, 404.756 unità della berlina e 217.734 WAGON.

L'attuale SUPERB è sul mercato dal 2015. La terza generazione è stata sviluppata con un’inedita ricercatezza nel design e con l’impiego di importanti innovazioni tecniche nello sviluppo. Il modello ora svetta anche per la quantità di soluzioni 'Simply Clever' e per l’abitabilità interna. Grande attenzione è stata riservata anche ai sistemi di assistenza attiva alla guida e al comfort di marcia.

Nella prima metà di quest’anno, l’ammiraglia ŠKODA ha ricevuto un importante aggiornamento che ha portato nelle dotazioni i fari full LED Matrix e una gamma ampliata di sistemi di assistenza attiva alla guida, solo per citare gli elementi più importanti che rendono SUPERB uno dei veicoli più sicuri e confortevoli della sua classe. Inedite sono anche la versione SCOUT con assetto rialzato e trazione integrale permanente e la mototizzazione 2.0 TDI EVO da 110 kW (150 CV), particolarmente dinamica e con basse emissioni. La nuova variante SUPERB iV con trazione plug-in hybrid è già disponibile in prevendita e sarà su strada all'inizio del 2020. Il primo modello elettrificato della gamma ŠKODA si distingue per le performance del powertrain, capace di percorrere fino a 56 km in modalità elettrica e con prestazioni sportive grazie alla potenza di sistema di 218 CV quando i due motori lavorano in sinergia. Con una dotazione completa di tutti i sistemi ADAS, navigatore connesso, fari full LED e doppio cavo di ricarica, ŠKODA SUPERB iV è proposta sul mercato italiano a 39.400 euro per la berlina e 40.500 euro per la Wagon.

Circa il 54% di tutte le SUPERB viene consegnato ai Clienti in Europa. L’ammiraglia della Casa automobilistica boema, è richiesta anche in Cina: con 43.700 unità consegnate nel 2018 su un totale di 137.500, quasi una SUPERB su tre viene venduta nel più grande mercato unico di ŠKODA. La Germania è stata il secondo mercato più grande per SUPERB, con 19.200 veicoli. Tra il 2001 e la fine del primo trimestre di quest'anno, sono state prodotte in totale ben 1.280.600 SUPERB.