Scandola-D’Amore vincono il 25° Rally Adriatico con ŠKODA FABIA R5 e balzano al comando del campionato
Scandola-D’Amore vincono il 25° Rally Adriatico con ŠKODA FABIA R5 e balzano al comando del campionato

Scandola-D’Amore vincono il 25° Rally Adriatico con ŠKODA FABIA R5 e balzano al comando del campionato

22. 9. 2018

Umberto Scandola e Guido D’Amore ritornano sul gradino più alto del podio e conquistano anche il primo posto nel Campionato Italiano Rally Conduttori a una gara dal termine.

  • L’equipaggio di ŠKODA Italia conquista la vittoria a Cingoli (MC) per la sesta stagione.
  • Grazie a questo risultato Umberto Scandola diventa leader della classifica Conduttori CIR.
  • 12-13 ottobre la sfida decisiva nell’ultimo appuntamento di Campionato al Rally Due Valli (VR).

Umberto Scandola e Guido D’Amore ritornano sul gradino più alto del podio e conquistano anche il primo posto nel Campionato Italiano Rally Conduttori a una gara dal termine. Il pilota veronese ha preso il comando del Rally Adriatico alla fine della prima giornata per poi allungare nella seconda, grazie a cinque vittorie parziali. In questo week end la ŠKODA FABIA R5 si è riconfermata la vettura da battere nei rally, conquistando anche la testa del Campionato Costruttori. Il prossimo e decisivo appuntamento e al Rally Due Valli a Verona, nella gara di casa Scandola avrà come obiettivo la conquista del titolo nazionale

Dopo tre podi è il momento di festeggiare una grande vittoria per il team ŠKODA Italia Motorsport nel Campionato Italiano Rally 2018. Alla vigilia del 25° Rally Adriatico Umberto Scandola e Guido D’Amore erano attesi tra i principali protagonisti della corsa, grazie alle cinque vittorie consecutive conquistate in questa gara nelle passate stagioni. Nelle colline tra Cingoli (MC) e Jesi (AN) è arrivata puntuale la conferma con un’altra affermazione. Un primo posto che permette a Scandola-D’Amore di raggiungere anche la prima posizione nella classifica generale della serie.

“Ci voleva proprio”, racconta Umberto Scandola. “Dopo tanto lavoro svolto negli ultimi mesi assieme al team e ai nostri partner tecnici è arrivata una bellissima vittoria che ci porta al comando del Campionato. Quest’anno l’Adriatico è stato ancora più impegnativo che in passato perché abbiamo lottato contro avversari molto competitivi e il ritmo è stato sempre tiratissimo. Solo attaccando in ogni curva, prova dopo prova, ci ha permesso di conquistare decimi preziosi fondamentali quando i distacchi minimi non permettevano nessun tipo di calcolo. Siamo stati bravi a tenere alta la concentrazione senza commettere nessun errore che avrebbe potuto compromettere il risultato finale e la stagione stessa. Adesso assieme ai ragazzi di S.A. Motorsport ci godiamo questo risultato, ma già dalle prossime ore ci metteremo a lavorare per l’ultima gara del campionato. Anche quest’anno ci giocheremo nella gara di casa il Campionato Italiano Rally”.

Secondo a soli otto decimi già nella prima prova speciale, Umberto Scandola in coppia con Guido D’Amore ha sempre lottato per la prima posizione, raggiunta nell’ultima prova di venerdì. Sabato il pilota veronese, incurante della maggiore ghiaia trovata come primo equipaggio a transitare in prova, ha dettato il ritmo. Anche con questo handicap Umberto è riuscito a incrementare il vantaggio vincendo ben cinque delle nove prove del secondo giorno. Km dopo km ha risposto agli attacchi degli avversari portando la sua ŠKODA FABIA R5 sul gradino più alto del podio.

Grazie ai punti conquistati con questa vittoria e al maggior coefficiente del Rally Adriatico, Umberto Scandola e Guido D’Amore sono saliti al comando della serie. L’appuntamento per giocarsi il titolo 2018 è per il Rally Due Valli a Verona il 12-13 ottobre. Al Rally Adriatico ŠKODA è salita al comando del Campionato Italiano Rally Costruttori.