La nuova ŠKODA OCTAVIA 1.5 G-TEC 130 CV celebra il 60° anniversario del modello

La nuova ŠKODA OCTAVIA 1.5 G-TEC 130 CV celebra il 60° anniversario del modello

28. 3. 2019

L’offerta della best-seller del Brand boemo si arricchisce ora con l’arrivo della nuova versione 1.5 G-TEC 130 CV che offre più potenza, più piacere di guida, maggior autonomia e meno emissioni rispetto alla precedente motorizzazione.

  • La nuova OCTAVIA 1.5 G-TEC 130 CV è ora disponibile sul mercato italiano
  • Porte aperte presso tutta la Rete ŠKODA il 13 e 14 aprile
  • La produzione di ŠKODA OCTAVIA è iniziata nel 1959 e la moderna generazione di modelli è arrivata sul mercato nel 1996
  • Con più di sei milioni di esemplari venduti, OCTAVIA è di gran lunga il modello più diffuso della gamma ŠKODA

L’offerta della best-seller del Brand boemo si arricchisce ora con l’arrivo della nuova versione 1.5 G-TEC 130 CV che offre più potenza, più piacere di guida, maggior autonomia e meno emissioni rispetto alla precedente motorizzazione. ŠKODA OCTAVIA festeggia 60 anni. Nel gennaio 1959, i primi esemplari del modello sono usciti dalle linee di produzione di Mladá Boleslav. La prima generazione moderna del modello risale al 1996.

La gamma OCTAVIA 2019, che conta su motorizzazioni benzina TSI, Turbodiesel TDI, trazione anteriore o integrale e apprezzate varianti quali la sportiva RS e la dinamica SCOUT, si arricchisce con l’avvio della commercializzazione della nuova 1.5 G-TEC 130 CV con alimentazione a metano.

Il motore 1.5 G-TEC 130 CV è un 4 cilindri di nuova concezione che, grazie alle valvole di aspirazione a comando variabile e al ciclo di combustione Miller, risulta più performante ma al tempo stesso più efficiente rispetto al precedente 1.4 G-TEC 110 CV. Le principali differenze rispetto al predecessore sono:

  • Maggiore potenza: +20 CV (130 CV)
  • Migliore accelerazione: -1 sec nello 0-100 km/h (10,1 sec)
  • Minori consumi: -4% (5,4 m3 /100 km)
  • Minori emissioni: -30% NOx e -3% CO2 (96 g/km). Le emissioni di particolato sono nulle.

Inoltre, la capacità complessiva delle tre bombole di 17,7 kg di metano e l’alimentazione monovalente portano come vantaggi sia un’autonomia maggiore del 22% rispetto al precedente modello (circa 480 km secondo il ciclo NEDC), sia una minore tassazione, data dalla riduzione e in taluni casi totale esenzione del bollo. Nella nuova OCTAVIA G-TEC il serbatoio della benzina da circa 11 litri garantisce la mobilità in caso di assenza di metano.

Per offrire il massimo della praticità e del piacere di guida, la nuova OCTAVIA G-TEC è disponibile in abbinamento esclusivo al cambio automatico DSG a 7 rapporti e solo con carrozzeria Wagon, che offre un vano bagagli da 480 a 1.610 litri. Il modello è proposto nelle versioni Ambition, Executive e Style, con navigatore satellitare e connettività estesa di serie già a partire da Executive, cui Style aggiunge tra gli altri equipaggiamenti anche i gruppi ottici in tecnologia full LED.

La nuova OCTAVIA 1.5 G-TEC 130 CV è già ordinabile e sarà protagonista di un “porte aperte” dedicato presso tutta la rete delle Concessionarie ŠKODA italiane i prossimi 13 e 14 aprile.

Il nome "OCTAVIA" è entrato a far parte della gamma ŠKODA esattamente 60 anni fa, scelto per l’ottavo modello prodotto dalla Casa automobilistica boema dopo la Seconda Guerra Mondiale.

La prima ŠKODA OCTAVIA in versione a due porte ha lasciato le linee di Mladá Boleslav nel gennaio 1959. Montava un quattro cilindri da 1.1 litri da 40CV, con trazione posteriore e cambio automatico a 4 rapporti, oltre a sofisticate sospensioni indipendenti. Le innovazioni tecniche, come l’assale anteriore con molle elicoidali e barre di torsione, conferivano comfort di guida e ottima maneggevolezza.

Nel marzo 1960, al Salone di Ginevra fu presentata la sportiva ŠKODA OCTAVIA Touring Sport (TS) da 50 CV, impiegata nel Motorsport in pista e nei rally. ŠKODA OCTAVIA TS ottenne le vittorie di categoria al famoso Rally di Monte Carlo del 1961, 1962 e 1963. Sempre nel 1960 fu presentata la prima OCTAVIA Wagon, con il portellone diviso orizzontalmente in due parti. Nonostante le dimensioni compatte, l’auto ospitava comodamente fino a cinque passeggeri con un vano bagagli di 690 litri e una lunghezza di carico di 0,965 metri. Con i sedili posteriori abbattuti, la capienza del bagagliaio arrivava a 1050 litri.

La berlina a due porte è stata prodotta fino al 1964. L’ultima OCTAVIA WAGON ha lasciato la linea di produzione di Kvasiny il 21 dicembre 1971. Tra il 1959 e il 1971 sono state prodotte 360.000 ŠKODA OCTAVIA, di cui più di 54.000 erano WAGON.

Nel 1992 – poco dopo l’ingresso di ŠKODA nel Gruppo Volkswagen – è iniziato lo sviluppo di un modello completamente nuovo che richiamasse il design della prima OCTAVIA. Nel 1996 fu presentata la prima OCTAVIA dell’era moderna. Grazie ai sistemi di sicurezza attiva e passiva e all’ampio portellone che consentiva una capacità del bagagliaio da 528 a 1328 litri, il modello guadagnò immediatamente fama mondiale diventando presto sinonimo del Brand. La prima nuova OCTAVIA WAGON è arrivata in gamma nel 1998; la prima versione a trazione integrale è stata lanciata nel 1999. Dal 1996 al novembre 2010 sono state prodotte 970.000 OCTAVIA e 470.000 OCTAVIA WAGON della prima generazione moderna.

Questo successo è proseguito con la seconda generazione di ŠKODA OCTAVIA, costruita tra il 2004 e il 2013: in questo periodo sono state vendute 1,6 milioni di berlina e 900.000 Wagon. Oltre a essere ancora più pratica, la seconda generazione moderna vantava numerose innovazioni tecniche, quali i motori benzina a iniezione diretta e il cambio automatico DSG a doppia frizione. Oggi, la terza generazione di OCTAVIA rappresenta la colonna portante della gamma ŠKODA. In produzione da novembre 2012, è stata rinnovata nel febbraio 2017 ed è stata già venduta in oltre 2,5 milioni di esemplari.

Complessivamente, dal 1959 a oggi sono state prodotte quasi 6,5 milioni di OCTAVIA, a Mladá Boleslav per l’Europa e sfruttando gli impianti produttivi in Cina, India, Russia, Kazakistan e Algeria per gli altri mercati.