Motorsport

Fantastica vittoria della ŠKODA Fabia R5 di Scandola e D'Amore nella 1° tappa del Rally dell'Adriatico
Fantastica vittoria della ŠKODA Fabia R5 di Scandola e D'Amore nella 1° tappa del Rally dell'Adriatico

Fantastica vittoria della ŠKODA Fabia R5 di Scandola e D'Amore nella 1° tappa del Rally dell'Adriatico

13. 5. 2017

Punti preziosi nella rincorsa al Campionato Italiano Rally 2017.

  • Il pilota di ŠKODA Italia Motorsport vince tutte le prove speciali della prima giornata.
  • Punti preziosi nella rincorsa al Campionato Italiano Rally 2017.
  • Domenica 14 maggio alle ore 07.01 si riparte da Cingoli (MC) per la sfida di Gara 2.


Nove tratti cronometrati, otto vittorie parziali che hanno portato Umberto Scandola e Guido D’Amore ad aggiudicarsi la prima tappa del 24° Rally dell’Adriatico. La ŠKODA Fabia R5 ha riconfermato la competitività e l’affidabilità sulle insidiose prove speciali sterrate tra Jesi e Cingoli (MC). Il quarto round del Campionato Italiano Rally prosegue domenica con i restanti sei tratti cronometrati che mettono a disposizioni nuovi punti per la serie.

Il 24° Rally dell’Adriatico ha segnato la prima vittoria stagionale per il team ŠKODA Italia Motorsport. Una vittoria cristallina, conquistata dopo aver fatto segnare il miglior tempo in otto delle nove prove speciali regolarmente disputate. Nonostante un parco partenti di grande livello, composto dai migliori interpreti del Campionato Italiano Rally e il Campionato Italiano Terra, Umberto Scandola e Guido D’Amore hanno fatto valere le loro capacità e il potenziale della ŠKODA Fabia R5. Nel primo passaggio sulle prove, l’equipaggio ufficiale di ŠKODA ha avuto il compito di “spazzare” le strade dalla ghiaia (partivano con il numero 3), poi nella ripetizione delle stesse Speciali ha osato maggiormente, conquistando qualche secondo in più dagli avversari.

È andato tutto per il meglio”, racconta stanco ma sorridente Umberto Scandola. “La vettura, gli pneumatici, il team sono stati perfetti. Io e Guido eravamo molto concentrati e decisi a puntare alla vittoria e così è andata. Non è un mistero che il Rally dell’Adriatico con queste veloci prove su terra mi piaccia molto, ma vi assicuro che non era scontato tenere un ritmo alto senza commettere nessun errore. La vittoria è arrivata in un buon momento e spero che segni un’inversione di tendenza. Adesso però bisogna subito ritornare con la testa nella gara, perché domani si riparte da capo e bisogna mantenere questo ritmo per far bene anche nella seconda tappa. Le prove sono corte e nervose e ci si giocherà tutto, curva dopo curva, con distacchi molto contenuti”.

Programma - Seconda tappa: domenica 14/05 con partenza da Cingoli alle 07.01 per tornare nello stesso paesino medioevale ribattezzato il “Balcone delle Marche” alle 16.00, dopo aver disputato 6 Prove Speciali per un totale di 50 km cronometrati. Da regolamento nella seconda giornata si riparte tutti da zero come una vera e propria seconda gara.